E-News, diritti umani ed uguaglianza, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
La crisi dovuta alla pandemia da COVID-19 rischia di aggravare le disuguaglianze di genere già esistenti nelle nostre società. In una analisi del CCRE/CEMR e di Urbact, è fornita una dettagliata panoramica sui modi in cui l’impatto di COVID-19 è stato diverso per uomini e donne.

Infatti, mentre gli uomini hanno maggiori probabilità di morire di coronavirus, le donne hanno maggiori probabilità di essere colpite in altri modi significativi. Ad esempio, ci sono già state segnalazioni di un aumento degli abusi domestici a seguito del confinamento prolungato.

Le donne hanno maggiori probabilità di essere coinvolte in attività sanitarie e di assistenza che comportano un rischio maggiore di esposizione. Dal punto di vista socio-economico, le donne hanno maggiori probabilità di avere un lavoro precario e di dover affrontare un aumento del lavoro di assistenza non retribuito a casa per la chiusura di asili e scuole.

L’analisi fornisce anche esempi di misure di diverse città per mitigare e affrontare l’impatto di COVID-19 sulla disuguaglianza di genere e di ulteriori azioni che potrebbero essere intraprese.
0

E-News, diritti umani ed uguaglianza, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie



Bientina
, piccolo Comune di 8300 abitanti in provincia di Pisa, ha organizzato dal luglio 2017 un progetto “Uguaglianza nella diversità” che prevede eventi a sostegno della figura femminile: rappresentazioni teatrali, concerti, mostre, ma anche impiegare le risorse per agevolare la donna nella sua veste di madre e lavoratrice. Insomma, quando l’arte incontra l’impegno politico per l’uguaglianza di genere e coinvolge tutti i settori della comunità: artisti, pittori, giovani. Lo scopo è quello di “affermare il valore della figura femminile in ogni settore del vissuto”, come si legge tra gli obiettivi del progetto. Ma anche diffondere la cultura delle pari opportunità e predisporre strumenti per la realizzazione di una buona politica di genere. Molto importante anche il coinvolgimento delle scuole e degli studenti del Comune sensibilizzati sul tema delle pari opportunità. Fonte: Le buone pratiche in Italia della Carta europea (a cura dell’AICCRE)
0