E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Si è svolto il 28 maggio a Roma, presso la sede dell’AICCRE, il Workshop promosso dall’AICCRE sul tema degli “European days of local solidarity” che ha coinvolto decine di persone provenienti soprattutto dal mondo degli enti locali, dell’associazionismo, della scuola, delle ONG, e da alcune botteghe equosolidali di Roma.
In apertura, Carla Rey, Segretario generale dell’AICCRE, ha illustrato i principi che hanno ispirato la nascita degli “European days of local solidarity”, ed ha sottolineato soprattutto: l’importanza di Agenda 2030 e dei suoi 17 obiettivi ed il ruolo degli enti locali nel loro perseguimento; i 7 punti chiave di Platforma per la cooperazione decentrata e lo sviluppo sostenibile.
La Rey ha insistito sul fatto che amministratori locali e società civile saranno artefici del progetto europeo come nel dopoguerra, solo se coglieranno l’opportunità di fare propria la visione dell’Agenda ONU 2030 che li richiama al ruolo di pianificatori di strategie di sviluppo sostenibile e di coordinatori di un partenariato composto da cittadini attivi, mondo accademico, settore privato, associazionismo.
Grazie al supporto di mezzi audiovisivi, l’incontro è proseguito con la visione e l’illustrazione delle tre edizioni italiane promosse dall’AICCRE degli “European days”, svoltesi a Roma (2016), Venezia (2017) e Palermo (2018), cercando di trasmettere agli ospiti presenti in sala il filo conduttore che ha unito ed animato le tre iniziative, e cioè la partecipazione attiva, attraverso il coinvolgimento di alcuni soggetti di economie di solidarietà, università, reti di produttori locali, membri di ONG e istituzioni a livello nazionale ed europeo.
L’obiettivo delle tre edizioni, ampiamente raggiunto, è stato quello di aprire un dibattito tra coloro che si riconoscono nelle azioni dell’AICCRE ed il progetto di sviluppo di buone pratiche generate dal basso finalizzate alle pari opportunità ed alla cooperazione, alla riduzione delle disparità regionali ed alla diminuzione del divario tra il sud e il nord del mondo.
La discussione all’interno del workshop è stata ampia e ricca di spunti ed ha fatto emergere non solo un reale interesse per i temi trattati e la volontà di concretizzarli, ma anche la richiesta di approfondimento alla quale l’AICCRE risponderà.
L’iniziativa del 28 maggio rientrava nella III edizione del Festival dello sviluppo sostenibile (“Mettiamo mano al nostro futuro”) che si sta svolgendo dal 21 maggio al 6 giugno 2019, organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS). Alla fine dell’incontro tutti i partecipanti al Workshop hanno firmato la “Carta dei giorni europei della solidarietà locale” e l‘AICCRE ha preso spunto per la lanciare la campagna italiana per la sua sottoscrizione. Infine, l’Associazione ha rivolto un appello ai Comuni del nostro Paese affinché aderiscano con iniziative all’edizione 2019 degli EDLS, che si svolgeranno dal 15 al 30 novembre prossimi.
0