In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie

Si svolgerà dal 27 al 29 luglio a Capaccio-Santa Sofia (in provincia di Forlì Cesena), il Seminario di Formazione federalista organizzato, tra gli altri, dall’Istituto sul federalismo e l’unità europea “Paride Baccarini”, dal Movimento federalista europeo (MFE) dell’Emilia-Romagna ed in collaborazione con l’AICCRE nazionale, con l’ufficio d’informazione del parlamento europeo a Milano, e con la rappresentanza a Milano della Commissione europea.  L’evento è patrocinato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Comune di Santa Sofia.

0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
L’Europa è chiamata oggi a dare risposte forti alle aspettative dei cittadini, restituendo slancio e significato ai valori fondamentali da cui è nata la nostra Unione. Purtroppo le proposte della Commissione europea per il prossimo bilancio a lungo termine dell’UE rischiano invece di aggravare la situazione e aumentare ancora la distanza tra Europa e cittadini. Anziché rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale di cui le nostre comunità hanno bisogno, le soluzioni presentate dall’esecutivo minano pericolosamente i valori della solidarietà europea e le politiche per lo sviluppo più vicine alle comunità locali, ossia la politica di coesione e la politica agricola comune. Inizia così la dichiarazione congiunta firmata oggi a Bruxelles da Stefano Bonaccini, Presidente AICCRE e CCRE, da Karl-Heinz Lambertz,Presidente del Comitato europeo delle Regioni (CdR), e da Antonio Decaro, Presidente dell’ANCI. La dichiarazione è stata firmata a margine della Conferenza organizzata dal CdR il 4 luglio sul Futuro dell’Europa ed alla quale ha partecipato anche il CCRE. Nessuna istituzione europea, nessun governo nazionale è in grado di affrontare, in solitudine, le sfide che abbiamo di fronte. In quanto espressione dei territori, gli eletti regionali e locali sono attori europei impegnati in prima linea a gestire tali sfide. Spetta a loro attuare quasi il 70 % delle decisioni e dei progetti europei, rispondendo col lavoro quotidiano alle aspettative dei cittadini. Nello scenario attuale abbiamo la responsabilità di portare la voce delle comunità locali e regionali ai decisori europei e, al contempo, di animare, nelle nostre comunità, un dibattito aperto e democratico sull’Europa”, continua la dichiarazione. keep reading
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
“La forza dell’Europa risiede nella sua diversità e nella moltitudine di espressioni identitarie che formano le nostre società”: così inizia il documento conclusivo della Conferenza del CCRE/CEMR su Uguaglianza, diversità ed inclusione che si è svolto a Bilbao dall’11 al 13 giugno. Gli enti locali europei sono consapevoli, e lo ha ribadito anche nel suo discorso il Presidente dell’AICCRE e del CCRE/CEMR Stefano Bonaccini, che “nonostante l’impegno, le politiche e le azioni di diverse istituzioni, governi e società civile, la discriminazione persiste ancora in Europa”. Il pregiudizio, la xenofobia e tutte le forme di discriminazione, continua l documento, sono strettamente collegate alla subordinazione delle donne in una società che non soddisfa l’uguaglianza tra donne e uomini. L’aumento della parità tra donne e uomini può quindi ridurre altre forme di discriminazione”. Per gli enti locali europei “rispetto e promozione di questi valori centrali della società rimangono al centro del nostro progetto. Il CCRE/CEMR e le sue associazioni nazionali svolgono un ruolo fondamentale nel promuovere l’uguaglianza delle donne e degli uomini nella vita locale, e le azioni dei governi locali e regionali hanno un impatto sulla vita di molti cittadini. Il documento di posizione sull’uguaglianza di genere adottato di recente dal CEMR e il piano d’azione pluriennale sono chiari impegni a proseguire e ad approfondire questo lavoro”. keep reading
0

E-News, In Evidenza, Notizie
“È una grande opportunità essere qui con voi oggi per la conferenza CCRE/CEMR”, ha dichiarato il Premio Nobel per la Pace Rigoberta Menchú nel suo discorso di apertura in occasione della conferenza CCRE/CEMR su uguaglianza, diversità e inclusione, che si sta svolgendo in questi giorni a Bilbao (11-13 giugno). “Gli enti locali sono il legame diretto con le popolazioni, ed essi possono promuovere l’uguaglianza, la diversità e l’inclusione sul territorio”. Anche Stefano Bonaccini, Presidente AICCRE e del CCRE/CEMR ha sottolineato la straordinaria importanza degli enti locali nella promozione dei diritti ed ha messo in evidenza il ruolo, in questo senso, della Carta europea dell’uguaglianza donne/uomini nella vita locale del CCRE, “sottoscritta da di 1.700 enti locali europei”.Il programma della conferenza, che si svolge nell’arco di tre giorni, si articola attraverso sedici sessioni e un centinaio di relatori (il 60% donne) tra cui rappresentanti di città, istituzioni europee e organismi internazionali come UN Women, l’Istituto europeo per l’uguaglianza di genere e la Coalizione europea di Città contro il razzismo. I dibattiti affrontano temi estremamente rilevanti e di interesse locale, ad esempio la partecipazione politica delle donne, la sicurezza negli spazi pubblici e nei social network, i diritti della comunità LGBT, l’inclusione nel mercato del lavoro, l’integrazione dei migranti.

0

E-News, In Evidenza, Notizie
“Questi tre giorni saranno una magnifica opportunità per discutere di uguaglianza, diversità ed inclusione, temi destinati ad aumentare di importanza nella nostra società”. È con queste parole che il sindaco di Bilbao, Juan Mari Aburto, ha dato il benvenuto ai membri del Comitato politico del CCRE riuniti a Bilbao l’11 giugno, svoltosi a Bilbao prima della conferenza del CCRE/CEMR sull’uguaglianza, la diversità e l’inclusione. Stefano Bonaccini, Presidente AICCRE e CCRE/CEMR, ha sostenuto che stanno emergendo nuove realtà “in materia di disuguaglianza, discriminazione ed esclusione sociale nella vita quotidiana delle persone. Eppure, la vibrante energia per il cambiamento mostrata da i leader locali durante la nostra conferenza dimostra che si possono intraprendere azioni di grande impatto su questi fronti “. keep reading
0

PREVIOUS POSTSPage 1 of 16NO NEW POSTS