E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
La Commissione europea informa in un comunicato stampa che investirà 90 milioni di euro in 17 nuovi progetti di ricerca che contribuiranno alla missione dell’UE: “Un patto per il suolo per l’Europa” . Questi progetti lavoreranno al ripristino e alla protezione della salute del suolo per la produzione sostenibile di alimenti sani, alla protezione della biodiversità, allo sviluppo della resilienza climatica e al contributo agli obiettivi del Green Deal europeo.

I progetti raccolgono 314 partecipanti provenienti da 32 paesi. Oltre agli Stati membri dell’UE, i paesi sono paesi associati a Orizzonte Europa (Israele, Kosovo, Norvegia, Serbia e Turchia), ma anche non associati (Regno Unito, Stati Uniti, Canada e Svizzera). I progetti coinvolgono università, istituti di ricerca, PMI, imprese, ONG e autorità locali.

Secondo la Commissione, forniranno un’ampia gamma di benefici per il ripristino e la protezione della salute del suolo entro il 2030, tra cui:

Creare un archivio di conoscenze e dati per integrare le conoscenze di ricerca e innovazione sul suolo e sulla sua salute;

Ridurre gli scarti di lavorazione alimentare e valorizzare i residui per produrre e testare ammendanti organici e prodotti fertilizzanti;

Fornire indicatori per misurare la biodiversità del suolo e i servizi ecosistemici (ad esempio agroecosistemi ed ecosistemi forestali );

Fornire strumenti e metodi per identificare le fonti di inquinamento del suolo e migliorare l’attuazione di una gestione sostenibile ed economicamente vantaggiosa del territorio nelle aree urbane e rurali;

Promuovere l’implementazione dell’agricoltura del carbonio, la standardizzazione della metodologia e i meccanismi di certificazione per la contabilità del carbonio nel suolo;

Sviluppare un quadro per monitorare, segnalare e verificare gli sforzi dei gestori del territorio per sequestrare l’anidride carbonica e ridurre le emissioni di gas serra; Co-creazione di materiali, linee guida, standard curriculari e formazione sull’educazione del suolo;

Creazione di una struttura a sportello unico per supportare, ampliare e promuovere la prossima rete di 100 Mission Soil Living Labs and Lighthouses, che inizierà a funzionare dal prossimo anno;

Ridurre l’incenerimento e lo smaltimento in discarica e migliorare il recupero dei nutrienti dai rifiuti organici.

I 17 nuovi progetti sono stati selezionati da esperti indipendenti, a seguito di un invito a presentare proposte lanciato nel 2022 che ha ricevuto 71 domande ammissibili. La maggior parte dei progetti sono già iniziati. I progetti saranno gestiti dall’Agenzia esecutiva europea per la ricerca (REA).

Missione dell’UE: un accordo sul suolo per l’Europa

Panoramica dei 17 nuovi progetti

Mostra virtuale dei progetti Mission Soil

Opportunità di finanziamento della missione UE “Un suolo per l’Europa”.

Missioni UE Orizzonte Europa
0