E-News, coesione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Da ieri è possibile candidarsi al 17° concorso REGIOSTARS i progetti sostenuti dalla politica di coesione.

I candidati possono scegliere tra cinque aree tematiche:

Categoria 1: Un’Europa competitiva e intelligente – Promuovere la competitività, l’innovazione e la resilienza economica;

Categoria 2: Un’Europa verde – La transizione verde come fattore abilitante dello sviluppo regionale;

Categoria 3: Un’Europa connessa – Migliorare la mobilità e la connettività tra le regioni;

Categoria 4: Un’Europa sociale e inclusiva – Realizzare un’Europa più inclusiva sfruttando i talenti regionali;

Categoria 5: Un’Europa più vicina ai cittadini – Promuovere lo sviluppo sostenibile di tutti i tipi di territori.

Come negli anni precedenti, il pubblico avrà la possibilità di votare il finalista preferito per il Public Choice Award. Il periodo di presentazione delle domande è aperto fino al 31 maggio 2024.

Tutti i vincitori saranno annunciati durante la Settimana delle regioni dell’UE a ottobre. Dal 2008, i REGIOSTARS sono i premi annuali europei per progetti finanziati dalla politica di coesione che dimostrano l’eccellenza e il nuovo approccio nello sviluppo regionale. Proponendo soluzioni alle sfide comuni e sfruttando le maggiori opportunità, REGIOSTARS ha ispirato le regioni a realizzare una politica regionale dell’UE sempre più incisiva. Tutti i dettagli del concorso sono disponibili su https://regiostarsawards.eu/ .

Maggiori informazioni

17 ° Concorso REGIOSTARS
0

E-News, climate change, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


La Commissione europea invita le città europee impegnate nella sostenibilità a candidarsi per l’edizione 2026 della Capitale verde europea e premio Green Leaf.

Gli Awards promuovono e premiano gli sforzi delle città europee per ridurre il loro impatto sull’ambiente locale e globale migliorando la qualità della vita dei loro abitanti. Le città vincitrici riceveranno un premio finanziario e entreranno a far parte della rete in continua crescita delle principali città europee che condividono visione e competenze comuni e ispirano gli altri a seguire le loro orme.

Il Premio Europeo Capitale Verde è aperto alle città con più di 100 000 abitanti. Le città più piccole possono candidarsi per il premio europeo Foglia Verde, aperto a tutte le città con più di 20.000 abitanti.

Il vincitore del Green Capital Award riceverà 600.000 euro e fino a due vincitori della Green Leaf riceveranno 200.000 euro ciascuno. Il premio finanziario contribuisce a sostenere le città vincitrici nell’attuazione di iniziative e misure volte a migliorare le loro prestazioni ambientali. Il premio sostiene inoltre le città nei loro sforzi volti a raggiungere i cittadini, soprattutto durante l’anno della vincita. Inoltre, tutti i candidati riceveranno un feedback personalizzato sulle loro candidature.

Le città interessate sono invitate a registrarsi al concorso tramite il sondaggio dell’UE, per garantire che abbiano accesso ai documenti pertinenti e al modulo di domanda.

Termine per presentare domanda: 30 aprile 2024

Un gruppo di esperti indipendenti di sostenibilità urbana esaminerà e valuterà le prestazioni delle città concorrenti rispetto ai seguenti sette indicatori ambientali: qualità dell’aria; acqua; biodiversità, aree verdi e uso sostenibile del territorio; rifiuti ed economia circolare; rumore; Mitigazione del cambiamento climatico; adattamento al cambiamento climatico.

Sulla base delle raccomandazioni degli esperti e dei controlli concreti, la Commissione seleziona le città finaliste (previsto intorno a giugno/luglio). La giuria chiederà ai finalisti di fornire ulteriori input sulla loro strategia di governance e comunicazione sostenibile. Saranno invitati a presentare la loro visione alla giuria, che poi selezionerà i vincitori (previsto verso ottobre). Ogni anno vengono selezionati un vincitore Green Capital e uno o due Green Leaf.

Maggiori informazioni sul processo e sulle regole

Il Premio Capitale Verde Europea è stato lanciato dalla Commissione Europea per incoraggiare le città a diventare più verdi e pulite e per migliorare la qualità della vita dei suoi abitanti. Con oltre due terzi della popolazione europea che vive nelle città, le città svolgono un ruolo di primo piano nella trasformazione sociale, ambientale ed economica considerata prioritaria dal Green Deal europeo.

Candidarsi qui

Sito web Capitale Verde Europea e Leaf
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Il Segretario Generale del Comitato Europeo delle Regioni (CdR) invita i Gruppi europei di cooperazione territoriale a presentare la propria candidatura per l’edizione 2024 del Premio “Costruire l’Europa oltre le frontiere” – Premio per i GECT. Lo rende noto il sito del CdR.

Il premio intende riconoscere i risultati concreti dei GECT esistenti, mostrando il valore aggiunto comunitario di questo strumento e promuovendoli come esempi per altri gruppi o strutture simili transfrontaliere, interregionali e transnazionali.

Possono partecipare solo i GECT istituiti prima del 1° gennaio 2023. L’istituzione del GECT deve essere stata notificata al Comitato Europeo delle Regioni ai sensi del Regolamento GECT.

La scadenza per la presentazione delle domande è il 17 aprile 2024.

Il modulo di domanda è disponibile qui

La decisione del Segretario generale che dettaglia le condizioni può essere trovata qui. Il CdR raccomanda di leggerlo prima di candidarsi.

La domanda deve essere inviata al CdR in formato digitale all’indirizzo egtc@cor.europa.euù utilizzando l’indirizzo di posta elettronica ufficiale del richiedente.
0

E-News, diritti umani ed uguaglianza, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
L’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa (APCE), in collaborazione con il governo islandese, ha pubblicato un invito a presentare le candidature per la prima edizione del Premio Vigdís per l’emancipazione femminile. Iniziativa congiunta del governo islandese e dell’APCE, il premio rende omaggio all’ex Presidente islandese Vigdís Finnbogadóttir, la prima donna al mondo a essere eletta Capo di Stato.

Il premio annuale, del valore di 60.000 euro, riconosce le iniziative di spicco che promuovono l’emancipazione delle donne in tutta la loro diversità, con un ampio raggio d’azione che comprende i risultati in materia di uguaglianza di genere o di parità di partecipazione e accesso al processo decisionale, nonché le azioni volte a incoraggiare politiche e pratiche inclusive.

I candidati possono essere singoli individui o gruppi della società civile. Il premio sarà consegnato durante la sessione di giugno dell’Assemblea parlamentare.

In occasione di un evento speciale durante la Commissione permanente dell’APCE, organizzato a Vaduz nell’ambito della Presidenza del Liechtenstein del Comitato dei Ministri, il Presidente dell’Assemblea Tiny Kox ha affermato che “stiamo progredendo verso un mondo in cui le donne leader non saranno più un’eccezione, o addirittura una minoranza, e per questo possiamo essere eternamente grati a donne come Vigdís”. Lei e altre, ha aggiunto, hanno “fatto a pezzi i soffitti di vetro in tutti i settori della società, in tutti i nostri Stati membri e paesi partner, e hanno aperto la strada alla parità di genere che deve essere al centro di una vera democrazia”.
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Il sito del Comitato europeo delle Regioni (CdR) comunica che nell’ambito del tema generale “Fare meglio affari nelle regioni e nelle città dell’UE”, il Premio Regione imprenditoriale europea (EER) 2025 metterà in risalto le azioni locali e regionali volte a sviluppare un ambiente favorevole alle imprese, rafforzando così la competitività e la resilienza a lungo termine delle rispettive economie locali. Gli enti locali e regionali possono presentare le loro strategie fino al 20 marzo 2024.

Il bando per il 2025 è stato annunciato durante l’ Assemblea delle PMI di Bilbao, l’evento più significativo per le piccole e medie imprese (PMI) in Europa, organizzato dalla Commissione Europea insieme alla Presidenza spagnola del Consiglio dell’UE.

Alla luce delle crescenti preoccupazioni sulle prospettive economiche a lungo termine dell’Europa, il sostegno alle PMI e all’attività imprenditoriale dal basso verso l’alto è una delle priorità del Comitato europeo delle regioni. Attraverso il programma EER 2025, il CdR intende contribuire alla realizzazione del pacchetto di aiuti per le PMI recentemente pubblicato e dell’agenda strategica dell’UE per la politica industriale e dell’innovazione a livello regionale e locale.

L’etichetta EER è un’opportunità per evidenziare il ruolo degli attori locali e regionali nel rimuovere gli ostacoli e gli oneri all’attività imprenditoriale, indirizzando l’economia dell’UE verso una transizione verde e digitale e aiutando così le PMI a diventare più resilienti in un panorama geopolitico in rapido cambiamento.

Dettagli e informazioni su come candidarsi al premio EER 2025 si trovano sulla pagina web dedicata.

Il premio Regione imprenditoriale europea (EER) è un progetto che identifica e premia ogni anno fino a tre territori dell’UE che perseguono una strategia di politica imprenditoriale eccezionale e innovativa, indipendentemente dalle loro dimensioni, ricchezza e competenze. I territori con il piano più credibile, lungimirante e promettente ricevono l’etichetta di “Regione imprenditoriale europea” per l’anno successivo.

L’etichetta EER è stata istituita in collaborazione con la Commissione europea ed è sostenuta dalle parti interessate a livello dell’UE come SME United, Eurochambres, Social Economy Europe e EURADA.

I vincitori dei premi EER 2024 sono stati: Famalicao (Portogallo), Friuli Venezia Giulia e Moravia meridionale e Brno (Repubblica Ceca), con una menzione speciale guadagnata dalla Regione Malopolska (Polonia).

I vincitori dell’edizione 2025 saranno annunciati durante la sessione plenaria del CdR nel giugno 2024.

Maggiori informazioni sul premio Regione imprenditoriale europea, compreso un elenco dei precedenti vincitori dal 2011
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
La città di Rennes e Rennes Métropole hanno ricevuto il premio “Miglior pratica nella partecipazione dei cittadini” dell’Osservatorio internazionale sulla democrazia partecipativa (IOPD) per l’Iniziativa dei cittadini europei: “Chiediamo all’Europa di dare ai migranti un’accoglienza dignitosa”.

Lo annuncia il sito di PLATFORMA, la coalizione paneuropea di città e regioni – e le loro associazioni nazionali, europee e globali – attive nella cooperazione allo sviluppo città-città e regione-regione.

L’esperienza è altamente riconosciuta per l’articolazione del locale con il (sovra)nazionale, per aver affrontato una questione critica come l’accoglienza dei migranti e per aver cercato la mobilitazione delle comunità, in particolare dei giovani.

Nell’edizione di quest’anno, IODP ha stabilito un nuovo record con 149 proposte , valutate da una giuria di esperti e da una votazione aperta tra le 40 nomination dei finalisti.

Maggiori informazioni sul sito web dell’IODP
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


L’ iniziativa New European Bauhaus promuove la cooperazione tra cittadini, esperti, imprese e istituzioni, che lavorano tutti insieme per ripensare lo stile di vita sostenibile non solo in Europa ma anche come modello per il resto del mondo.

Va oltre il concetto e l’ideazione; e fornisce l’accesso ai fondi dell’UE per iniziative che siano allo stesso tempo spettacolari e rispettose dell’ambiente, con l’inclusività al centro.

L’ edizione 2024 dei Nuovi Premi Europei Bauhaus offre un elenco di 4 categorie principali, ciascuna con 2 filoni.

I 2 filoni in competizione sono:

“Campioni” indica progetti in corso o completati;

“Astri nascenti” è rivolto ai talenti emergenti e fornisce uno sfondo diversificato per la creatività ( target: giovani di -30 anni! ).

I Nuovi Premi Europei Bauhaus quest’anno abbracciano l’Ucraina, ampliando la loro portata oltre i Balcani occidentali e gli Stati membri dell’UE. I premi definiti come “Riconoscimento speciale allo sforzo di ricostruzione e ripresa dell’Ucraina” hanno lo scopo di incoraggiare il lavoro di restauro in corso in Ucraina e onorare la sua dedizione nella creazione di un futuro migliore.

Inoltre, un quarto dei premi sarà assegnato a progetti che hanno un impatto positivo su aree geografiche con difficoltà socioeconomiche e che necessitano urgentemente di una transizione verso un’economia a zero emissioni di carbonio.

Per saperne di più su questi premi e su come candidarti, visita la pagina dei Nuovi Premi Europei Bauhaus 2024.

Le domande possono essere presentate in inglese fino al 10 novembre alle 19.

Invia la candidatura
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
A partire da ieri, 2 ottobre, la Commissione ha aperto le iscrizioni per i premi New European Bauhaus (NEB) 2024. Dopo oltre 4.500 candidature ricevute in totale nelle passate edizioni, i Premi NEB 2024 premieranno quest’anno 20 progetti e concetti innovativi esemplari che rappresentano sostenibilità, estetica e inclusività.

Per la prima volta quest’anno saranno accolte richieste di progetti e concetti in Ucraina oltre che negli Stati membri dell’UE e nei Balcani occidentali. I premi “Riconoscimento speciale allo sforzo di ricostruzione e ripresa dell’Ucraina” riconosceranno progetti e concetti che contribuiscono alla ripresa e alla ricostruzione dell’Ucraina in linea con i valori del Nuovo Bauhaus europeo. Un’altra novità di quest’anno è il focus su progetti e concetti di regioni dell’UE che si trovano ad affrontare problemi o sfide socioeconomiche nella duplice transizione digitale e verde.

I Premi 2024 premieranno i progetti esistenti e i concetti sviluppati da giovani talenti in quattro categorie:

Riconnettersi con la natura;
Riacquistare il senso di appartenenza;
Dare priorità ai luoghi e alle persone che ne hanno più bisogno;
Dare forma a un ecosistema industriale circolare e sostenere il pensiero sul ciclo di vita
.

In ciascuna delle quattro categorie sono stabiliti due filoni di competizione paralleli:

Filone A: “Nuovi campioni europei del Bauhaus” sarà dedicato a progetti esistenti e completati con risultati chiari e positivi.

Filone B: “New European Bauhaus Rising Stars” sarà dedicato ai concept presentati da giovani talenti di età pari o inferiore a 30 anni. I concetti possono trovarsi in diverse fasi di sviluppo, dalle idee con un piano chiaro al livello di prototipo.

I premi 2024 verranno assegnati a 20 vincitori che riceveranno premi fino a 30.000 euro, oltre a un pacchetto di comunicazione per aiutarli a sviluppare e promuovere ulteriormente i loro progetti e concetti. Saranno annunciati durante il New European Bauhaus Festival, che si svolgerà a Bruxelles dal 17 al 21 aprile, nel corso di una cerimonia di premiazione ospitata dalla Commissione. Il festival riunirà persone provenienti da contesti diversi, in una varietà di workshop, attività ed eventi satellite per discutere e dare forma al nostro futuro. Il bando per gli eventi satellite è ancora aperto fino al 31 dicembre 2023.

Le candidature sono aperte fino al 10 novembre 2023. Sono ammessi candidati di ogni nazionalità e provenienza se i loro concetti e progetti vengono implementati nell’UE, nei Balcani occidentali o in Ucraina. Le candidature dovranno essere presentate attraverso la piattaforma ufficiale dei Nuovi Premi Bauhaus Europei.

Tutti i dettagli relativi al processo di candidatura sono inclusi nella Guida per i candidati, disponibile in tutte le lingue dell’UE, dei Balcani occidentali e in ucraino.

Il Nuovo Bauhaus Europeo è un’iniziativa creativa e interdisciplinare che collega il Green Deal europeo ai nostri spazi ed esperienze di vita. L’iniziativa invita tutti a rimodellare il nostro futuro e renderlo più sostenibile, bello e inclusivo, promuovendo esperienze positive e inclusive per tutti.

Lanciato dalla presidente von der Leyen nel suo discorso sullo stato dell’Unione del 2020 , il Nuovo Bauhaus europeo è stato co-progettato con migliaia di persone e organizzazioni in tutta Europa e oltre.


Per maggiori informazioni

Nuova piattaforma europea dei Premi Bauhaus

Guida per i candidati in tutte le lingue dell’UE, dei Balcani occidentali e in ucraino

Nuovo Festival Europeo del Bauhaus

Nuovo sito web europeo del Bauhaus

Comunicazione della Commissione sul nuovo Bauhaus europeo
0

PREVIOUS POSTSPage 1 of 2NO NEW POSTS