E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


La Commissione europea e la Banca europea per gli investimenti (BEI) hanno lanciato due nuovi modelli per la creazione di strumenti finanziari che combinano sovvenzioni e prestiti a sostegno degli obiettivi di REPowerEU e New European Bauhaus.Lo rende noto il sito della DG Politica Regionale della Commissione europea.

I modelli offrono alle autorità che gestiscono i finanziamenti della politica di coesione negli Stati membri, nonché agli intermediari finanziari, opzioni su come combinare sovvenzioni dell’UE e prestiti a condizioni favorevoli, per finanziare investimenti a sostegno dell’efficienza energetica e nuovi progetti Bauhaus europei in linea con i strategie di sviluppo.

Gli strumenti finanziari sono stati sviluppati congiuntamente nell’ambito di Fi-compass. I due modelli sono disponibili online; per investimenti nell’efficienza energetica nell’ambito di REPowerEU e per finanziare progetti di New European Bauhaus.

Per ulteriori informazioni, consultare il comunicato stampa. La BEI è l’istituto di prestito a lungo termine dell’UE di proprietà degli Stati membri dell’UE. Fornisce prestiti a lungo termine per investimenti solidi che contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi politici dell’UE. Fi-Compass è una piattaforma per servizi di consulenza su strumenti finanziari forniti dalla Commissione in collaborazione con la BEI.

Vai qui per ulteriori informazioni sul New European Bauhaus
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


La DG Politica Regionale della Commissione europea informa sul proprio sito che la settima edizione della Settimana della costa mediterranea e delle strategie macroregionali si svolgerà nuovamente dopo due anni in loco a Isola, in Slovenia, dal 19 al 23 settembre 2022.

L’evento ha lo scopo di sensibilizzare sulle risorse naturali e sul potenziale economico del mare e della costa, nonché i rischi a cui sono esposti a causa dei fenomeni naturali e delle azioni umane.

La settimana riunirà politici, decisori, esperti, società civile e pubblico interessato a tutti i livelli: locale, regionale, nazionale e internazionale.

L’evento di quest’anno rafforzerà la cooperazione macroregionale e le soluzioni per un futuro comune migliore.

Per maggiori informazioni sull’evento vai nelle prossime settimane alla sottopagina dedicata della Strategia dell’UE per la regione adriatica e ionica (EUSAIR) .
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie
La Dg Politica Regionale della Commissione europea scrive sul proprio sito che “il cambiamento climatico e il degrado ambientale sono una minaccia esistenziale per l’Unione Europea e per il mondo”. Per superare queste sfide, ci ricorda la DG, il Green Deal europeo è la nuova strategia di crescita dell’Europa, che trasformerà l’Unione in un’economia moderna, efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva. Il Green Deal europeo mira a rendere l’Europa neutrale dal punto di vista climatico entro il 2050, rilanciare l’economia attraverso la tecnologia verde, creare industria e trasporti sostenibili e ridurre l’inquinamento. Trasformare le sfide climatiche e ambientali in opportunità renderà la transizione giusta e inclusiva per tutti. Vedi altro Transizione verde (europa.eu)

La politica di coesione dell’UE, continua il sito della DG Politica Regionale, contribuisce a rafforzare la coesione economica, sociale e territoriale nell’Unione europea. Mira a correggere gli squilibri tra paesi e regioni. Realizza le priorità politiche dell’Unione, in particolare la transizione verde e digitale. Maggiori informazioni Politica di coesione 2021-2027 – Politica regionale – Commissione europea (europa.eu)

Il segretariato Energia pulita per le isole dell’UE, un’iniziativa della Commissione Europea, è la piattaforma centrale per la transizione verso l’energia pulita delle oltre 2.200 isole abitate europee. Nonostante abbiano accesso a fonti di energia rinnovabili, come l’energia eolica e delle onde, molti di loro dipendono dalle costose importazioni di combustibili fossili per il loro approvvigionamento energetico. Il segretariato dell’Energia pulita per le isole dell’UE ha selezionato dopo l’invito pubblico altre 28 isole dell’UE per fornire loro assistenza tecnica nel 2022 per la loro transizione verde

Le isole sono state valutate sulla base di criteri quali: descrizione del progetto, impatto e replicabilità, struttura organizzativa, coinvolgimento degli stakeholder e allineamento con gli obiettivi del segretariato.

Energia pulita per le isole dell’UE: i risultati del secondo Bando per l’assistenza tecnica
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


La DG Politica Regionale della Commissione europea informa sul proprio sito che la Conferenza sulla mobilità EUSALP (Strategia dell’UE per la regione alpina) si svolgerà il 13 maggio 2022. “Sarà un’opportunità per saperne di più sulla dichiarazione e la strategia EUSALP sul trasporto ferroviario, merci e passeggeri nella regione alpina”, precisa la DG.

Basandosi su sei anni di cooperazione macroregionale nelle Alpi, questa quinta edizione si concentrerà sugli sviluppi futuri del trasporto transalpino e della mobilità nei prossimi due decenni verso un’Europa senza emissioni di carbonio entro il 2050.

In questi tempi critici, scrive la DG Politica Regionale, la necessità di evitare, spostare e migliorare sia il trasporto merci che quello passeggeri sono più importanti che mai, mentre la digitalizzazione e gli open data offrono nuove possibilità per collegare meglio le regioni alpine.

Gli attori della mobilità e i rappresentanti politici presenteranno e discuteranno soluzioni concrete per una macroregione alpina più sostenibile.

Alla luce dell’Anno europeo della gioventù 2022, anche le nuove generazioni saranno attivamente coinvolte per contribuire a plasmare la mobilità futura.

Le iscrizioni sono aperte: EUSALP Mobility Conference
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
“Il partenariato è una caratteristica fondamentale dei Fondi strutturali e di investimento europei e uno degli ingredienti del loro continuo successo e valore aggiunto”, sottolinea il sito della DG Politica Regionale della Commissione europea.

Al fine di migliorare ulteriormente la qualità del partenariato nell’attuazione dei fondi europei, la Commissione sta istituendo la Comunità europea di pratica sul partenariato (ECoPP), informa la DG.

Questo gruppo riunisce più di 150 organizzazioni e autorità di programma di tutta l’UE al fine di scambiare buone pratiche e garantire un approccio dal basso verso l’alto nelle discussioni sull’attuazione del programma.

La prima riunione plenaria di questo gruppo si svolgerà martedì 26 aprile 2022 dalle ore 10. Al lancio dell’evento, il commissario Ferreira (insieme al commissario Schmit) ospiterà un panel di alto livello con altre istituzioni dell’UE per discutere l‘importanza del partenariato nell’attuazione dei finanziamenti dell’UE.

La giornata sarà organizzata in due parti, la sessione mattutina (dalle 10:00 alle 13:00) sarà trasmessa in streaming sul sito web ufficiale di ECoPP e non è necessaria la registrazione. Per quanto riguarda la sessione pomeridiana, è riservata ai membri di ECoPP di iniziare a lavorare e scambiare idee.

Informazioni

https://www.eu-community-on-partnership.eu/ Le sessioni mattutine dalle 10:00 alle 13:00 saranno trasmesse in streaming.

Programma
0

E-News, climate change, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Il sito della DG Politica regionale della Commissione europea informa che il Segretariato della piattaforma per una transizione giusta ha lanciato un’indagine per raccogliere buone pratiche e progetti relativi alla transizione giusta verso un’economia climaticamente neutra.

Questa transizione pone sfide in termini di garantire l’equilibrio socioeconomico e approcci inclusivi. Le regioni che affrontano sfide economiche e tecnologiche simili possono quindi trarre grandi benefici dalla condivisione di conoscenze ed esperienze: per questo la piattaforma cerca contributi.

La piattaforma desidera conoscere esempi regionali di buone pratiche e progetti, approcci politici particolarmente efficaci, strategie di transizione nelle regioni del Fondo per una transizione giusta e progetti a sostegno della diversificazione economica e dello sviluppo delle competenze.

In particolare, approcci e misure di finanziamento di successo per percorsi promettenti che possano sostenere la giusta transizione delle regioni pesantemente colpite dalla trasformazione delle industrie ad alta intensità di carbonio (come l’acciaio, il cemento o le sostanze chimiche).

Le informazioni che saranno fornite contribuiranno alla creazione di un repository di conoscenze sulla piattaforma di transizione giusta, contribuendo a condividere preziose conoscenze con altre parti interessate.

Per contribuire è sufficiente completare un breve sondaggio entro il 30 aprile 2022 .
0