E-News, cplre, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
I presidenti del Comitato europeo delle regioni e del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa hanno avvertito che i governi locali e regionali stanno lottando per far fronte alla serie di crisi che hanno scosso il continente dal 2020.

“Le nostre città e regioni sono sottoposte a una crescente pressione da molteplici crisi che stanno avendo un impatto significativo e duraturo sulla governance locale e regionale. La cooperazione è essenziale per aumentare la resilienza delle nostre comunità”, ha dichiarato Leendert Verbeek, presidente del Congresso, riferendosi al sfide affrontate dalle autorità locali e regionali, tra cui crisi sanitarie, ambientali, migratorie, economiche e finanziarie e conflitti armati, in particolare la guerra in Ucraina.

Il Presidente del Congresso ha sottolineato l’importanza di affrontare queste sfide in un contesto di ricentralizzazione, mancanza di mezzi finanziari e crescenti attacchi ai rappresentanti eletti locali e regionali. Ha avvertito che “questa ‘tempesta perfetta’ mina le basi di un’autentica autonomia locale e rende ancora più essenziale il lavoro del Congresso, attraverso il monitoraggio regolare della Carta europea dell’autonomia locale e la promozione dei diritti umani presso livello di base”.

Entrambi i Presidenti hanno messo in guardia sui pericoli dell’incitamento all’odio e della disinformazione e hanno considerato gli aspetti critici della democrazia locale in Europa, compresi gli sforzi per promuovere la democrazia deliberativa, con il Presidente del Comitato delle regioni che ha presentato i risultati della sua relazione annuale 2022 sullo stato delle regioni e città presentate nel suo discorso lo scorso ottobre e la Carta dei giovani e della democrazia che sarà varata questo giovedì.

Il presidente del CdR Vasco Alves Cordeiro ha sottolineato i potenziali benefici che potrebbero emergere dalla conferenza sul futuro dell’Europa, che si è conclusa nel maggio 2022 e le cui conclusioni stanno contribuendo a definire l’agenda e il funzionamento dell’UE.

Il presidente Verbeek ha illustrato i risultati del loro monitoraggio dello stato della democrazia locale e regionale e ha sottolineato la necessità di sforzi congiunti per rispondere alle crisi e difendere il ruolo e la posizione degli enti locali e regionali nei confronti dei governi nazionali e delle istituzioni europee . Harald Sonderegger, Presidente della Camera delle Regioni del Congresso, e Bernd Vöhringer, Presidente della Camera dei Poteri Locali hanno presentato il lavoro sui diritti umani a livello locale e regionaleù , e in particolare la “lettura verde” della Carta Europea delle Autonomie Locali” Governo, localizzazione degli SDGs e democrazia deliberativaù.

Le due istituzioni hanno discusso gli sforzi per sostenere le città e le regioni in Ucraina attraverso l’ Alleanza delle città e delle regioni per la ricostruzione dell’Ucraina, basandosi, ad esempio, sull’iniziativa Cities4Cities del Congresso, che è un partner istituzionale dell’Alleanza.

Maggiori informazioni
0

E-News, cplre, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Al Forum politico di alto livello 2022 sullo sviluppo sostenibile presso la sede delle Nazioni Unite a New York il 14 luglio 2022, il Presidente del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa Leendert Verbeek ha sottolineato la necessità di dotare gli enti locali e regionali dei mezzi finanziari e dell’autonomia decisionale per svolgere le proprie missioni in risposta a situazioni di crisi.

“Dalla guerra in Ucraina, alla pandemia di Covid-19, al cambiamento climatico, al rallentamento economico, gli enti locali e regionali sono in prima linea”, ha affermato nella sessione “L’azione regionale e il ricorso ai quadri regionali per sostenere i paesi in la strada per la ripresa e la ricostruzione dagli impatti devastanti della pandemia”.

Sottolineando che è responsabilità dei decisori locali e regionali attuare politiche in risposta alle crisi, il Presidente ha sottolineato l’importanza di tenere conto della loro esperienza pratica nella progettazione di tali politiche. “Dare più responsabilità e risorse ai decisori locali aiuta ad aumentare la resilienza delle comunità e quindi delle società nel loro insieme”, ha concluso. Il Congresso invita i governi centrali a coinvolgere da vicino le autorità locali e le loro associazioni nazionali, che contribuiscono per quasi due terzi agli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, come illustrato dagli esempi delle presentazioni delle riviste volontarie nazionali di Andorra, Svizzera, Grecia e Italia. I comuni e le regioni sono anche il luogo in cui gli SDG 5 e 16 possono essere combinati al meglio facilitando la candidatura delle donne ai consigli e ai governi locali e regionali.
0

E-News, diritti umani ed uguaglianza, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Il sito del Congresso dei Poteri Locali e Regionali del Consiglio d’Europa pubblica la dichiarazione del Presidente del Congresso Leendert Verbeek che condanna il rapimento del sindaco di Kherson.

Condanno fermamente il continuo rapimento di rappresentanti locali in Ucraina, da ultimo quello del sindaco di Kherson, Ihor Kolykhayev, e chiedo il suo rilascio immediato.

La pressione e le offese continue che subiscono gli eletti locali nei territori occupati illegalmente dell’Ucraina sono intollerabili. Sono presi di mira per il ruolo chiave che rivestono nel proteggere i loro cittadini e le loro comunità, e ci tengo a rendere omaggio alla loro resistenza feroce nel difendere l’Ucraina, l’Europa e la democrazia.

Il Congresso deplora la guerra illegittima condotta dalla Federazione russa contro l’Ucraina. Continuiamo ad essere solidali con l’Ucraina e il suo popolo fino al giorno in cui vinceranno
.

0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Il Benjamin Barber Global Cities Award del 2022 è stato consegnato all’Associazione delle città ucraine (AUC) il 25 giugno a Katowice, in Polonia, nell’ambito dell’apertura del vertice annuale del Parlamento globale dei sindaci. Lo rende noto il sito delCongresso dei Poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa.

Il premio viene assegnato a un sindaco o un’organizzazione per contributi eccezionali allo sviluppo della governance urbana globale e per ispirare sindaci in tutto il mondo.

“Questo premio [è] un riconoscimento da parte di tutto il mondo del coraggio dei sindaci ucraini, come simbolo di sostegno alla loro resistenza al nemico, determinazione nel proteggere i residenti delle loro comunità, duro lavoro per il ripristino di città, insediamenti, villaggi”, ha affermato Alexander Slobozhan, Direttore Esecutivo dell’UAC (nella foto).

Ha anche sottolineato che l’UAC è costantemente in contatto con le comunità, aiutandole a trovare soluzioni efficaci per le attività in tempo di guerra, comunicando con le autorità centrali, fornendo aiuti umanitari e promuovendo la piattaforma Cities4Cities.

Il presidente del Congresso del Consiglio d’Europa Leendert Verbeek si è congratulato con l’UAC per il premio e ne ha elogiato il lavoro. “Per 30 anni, l’Associazione delle città ucraine è stata l’unica voce dell’autogoverno locale ucraino, sia nel dialogo con il governo centrale che a livello internazionale. Oggi, durante la guerra, l’UAC ha dimostrato e confermato la sua alta autorità”.
0

E-News, cplre, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Su invito dell’Associazione delle città ucraine (AUC), il Presidente del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa, Leendert Verbeek, ha visitato l’Ucraina dal 1° al 4 giugno, accompagnato dal Segretario generale del Congresso, Andreas Kiefer. Questa visita segue l’adozione di una Dichiarazione che condanna la guerra della Federazione russa contro l’Ucraina ed esprime il sostegno del Congresso.

In tale occasione, il Presidente del Congresso e Vitali Klitchko, Presidente dell’Associazione delle città ucraine (AUC) e Sindaco di Kiev, hanno firmato una dichiarazione congiunta che chiede la ricostruzione delle comunità ucraine e il ripristino del funzionamento delle autorità locali in linea con la Carta europea dell’autonomia locale.

“Oggi, dobbiamo creare delle sinergie fra tutti i soggetti interessati per assicurare la rinascita delle comunità ucraine distrutte dalla guerra”, ha dichiarato il Presidente del Congresso all’apertura del Forum dei comuni ucraini “reVIVEd Ukraine – reVIVEd communities”, organizzato lo stesso giorno dall’AUC. Il Presidente ha chiesto di intensificare gli sforzi per preservare i valori europei comuni del Consiglio d’Europa: i diritti umani, lo Stato di diritto e la democrazia.

Il Presidente del Congresso ha inoltre tenuto degli incontri bilaterali con il Presidente del Consiglio comunale di Kiev, il Ministro dello Sviluppo delle comunità e dei territori ucraino, il Presidente del Comitato per l’Organizzazione del potere statale, l’Autonomia locale, lo Sviluppo regionale e la Pianificazione urbana del Verkhovna Rada dell’Ucraina, il Segretario del Presidio del Congresso dei poteri locali e regionali sotto il Presidente ucraino e il Capo della delegazione ucraina presso il Consiglio d’Europa.

0

E-News, cplre, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Il sito del Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa rende noto che Il Presidente del Congresso Leendert Verbeek ha celebrato il decimo anniversario dell’entrata in vigore del Protocollo addizionale alla Carta europea delle autonomie locali sul diritto di partecipare agli affari di un ente locale, esortando gli Stati che non l’hanno ancora fatto a firmare e ratificare “questo strumento giuridico fondamentale”.

Dalla sua adozione nel 2009 ed entrata in vigore nel 2012, il Protocollo aggiuntivo integra il testo della Carta europea delle autonomie locali. Il suo scopo è quello di inserire nell’ambito della Carta il diritto di qualsiasi persona a partecipare agli affari di un ente locale, un principio sancito nel preambolo della Carta, ha sottolineato il Presidente.

“Il Protocollo si basa sui principi della democrazia e garantisce la tutela dei diritti dei nostri cittadini. È fondamentale che gli Stati ratifichino il Protocollo aggiuntivo per promuovere la partecipazione dei cittadini a livello locale”, ha affermato il presidente Verbeek.

“Fornendo una garanzia legale internazionale del diritto di ogni individuo a partecipare agli affari di un ente locale, i rappresentanti eletti sono meglio collegati alle loro comunità”, ha concluso.

Approfondimenti:

Monitoraggio della Carta Europea delle Autonomie Locali

Partecipazione civile

Ad oggi, venti paesi hanno firmato e ratificato il Protocollo aggiuntivo alla Carta europea delle autonomie locali: Armenia, Bulgaria, Cipro, Estonia, Finlandia, Francia, Georgia, Ungheria, Islanda, Lituania, Macedonia del Nord, Malta, Montenegro, Paesi Bassi , Norvegia, Serbia, Slovenia, Svezia, Svizzera e Ucraina. Quattro paesi hanno firmato il protocollo ma non lo hanno ratificato, si tratta di Albania, Belgio, Portogallo e Regno Unito.
0

E-News, cplre, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Intervenendo alla 132a Sessione del Comitato dei Ministri, a Torino, in Italia, il 20 maggio scorso, Leendert Verbeek, Presidente del Congresso degli enti locali e regionali del Consiglio d’Europa, ha sottolineato che alla luce delle molteplici crisi che il continente europeo sta affrontando è fondamentale “mantenere l’unità nella difesa dei nostri valori comuni: democrazia, diritti umani e stato di diritto”.

Il presidente Verbeek ha sottolineato il ruolo unico del livello di base delle comunità territoriali nel difendere, rilanciare e rinvigorire i processi democratici. “Città e regioni resilienti, più sostenibili, inclusive e partecipative, sono una parte essenziale nella costruzione di un futuro di pace, sicurezza e coesione in Europa”, ha affermato.

Il Presidente ha ribadito il sostegno del Congresso al popolo e alle comunità ucraine e ha definito l’iniziativa Cities4cities un esempio concreto di inter-solidarietà degli enti locali e regionali. Il Presidente ha invitato il Comitato dei Ministri a riflettere collettivamente sul futuro del continente e del Consiglio d’Europa e a coinvolgere tutti i livelli di governance in questa riflessione, rilevando il ruolo unico del Congresso nell’architettura istituzionale del Consiglio d’Europa. A questo proposito, ha sostenuto l’organizzazione di un Vertice dei Capi di Stato e di governo del Consiglio d’Europa ed ha espresso l’impegno del Congresso a contribuire al suo successo.
0