E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Nel 2021, nell’UE, la percentuale di giovani di età compresa tra 15 e 29 anni che vivevano in famiglie sovraffollate è stata stimata in oltre un quarto al 26%. Il tasso di sovraffollamento dei giovani è stato di 9 punti percentuali superiore al tasso di sovraffollamento della popolazione totale (17%). Lo rende noto il sito di Eurostat, l’ufficio statistiche dell’Unione europea.

Tra i membri dell’UE si registrano notevoli differenze nei tassi di sovraffollamento per i giovani di età compresa tra 15 e 29 anni. Romania (60%), Bulgaria (57%), Lettonia (54%), Grecia (48%) e Polonia (47%) hanno registrato i più alti tassi di sovraffollamento per le persone di età compresa tra 15 e 29 anni, mentre i tassi più bassi registrati sono stati segnalati da Cipro e Malta (entrambi vicini al 4%), Irlanda (5%), Paesi Bassi e Belgio (entrambi vicini all’8%).

Il tasso di sovraffollamento per i giovani era più del doppio della percentuale della popolazione in Danimarca (21,6% per i giovani contro il 9,2% della popolazione di tutte le età), Paesi Bassi (7,5% contro 3,4%) e Finlandia (15,6% contro 7,4%).

Le differenze più basse tra i giovani e la popolazione in generale sono state registrate in Irlanda (1,1 punti percentuali – pp), Cipro e Malta (entrambi 1,3 pp), Belgio (2,3 pp) e Lussemburgo (2,6 pp).

Per maggiori informazioni

Articolo Eurostat sui giovani – condizioni abitative

Sezione tematica Eurostat sui giovani

Banca dati Eurostat sui giovani

Sezione tematica Eurostat su reddito, inclusione sociale e condizioni di vita

Banca dati Eurostatsu reddito, inclusione sociale e condizioni di vita
0