E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
la Commissione europea ha annunciato sul proprio portale nuovi inviti per un valore di oltre 1,25 miliardi di euro a sostegno della ricerca nell’ambito delle azioni Marie Sklodowska-Curie (MSCA), parte del programma di ricerca e innovazione dell’UE, Orizzonte Europa. Il finanziamento svilupperà eccellenti programmi di dottorato e post-dottorato e sosterrà progetti collaborativi di ricerca e innovazione.

Il finanziamento sosterrà e darà lavoro a circa 10 000 ricercatori di talento provenienti da tutto il mondo in tutte le fasi della loro carriera con progetti di ricerca che coprono tutti i campi. I ricercatori sovvenzionati potranno svolgere le proprie ricerche acquisendo allo stesso tempo nuove competenze e sviluppando la propria carriera nell’UE e oltre.

Maggiori informazioni sui bandi 2024

Scheda informativa: Azioni Marie Skłodowska-Curie 2021-2027: sviluppare i talenti, far avanzare la ricerca

Scheda informativa: Azioni Marie Skłodowska-Curie: oltre 25 anni di sostegno europeo al lavoro dei ricercatori

Programma di lavoro rivisto delle azioni Marie Skłodowska-Curie 2023-2025ù
0

E-News, bandi comunitari, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


La Commissione europea ha pubblicato un nuovo invito a presentare proposte delle azioni Marie Skłodowska-Curie per il cofinanziamento di programmi regionali, nazionali e internazionali. Con un bilancio di 96,6 milioni di €, verranno cofinanziati programmi di formazione dottorale e borse di studio post-dottorato di qualità eccellente.

Grazie al cofinanziamento, qualsiasi tipo di organizzazione – compresi università, centri di ricerca, imprese o autorità regionali o nazionali – può ricevere finanziamenti per sviluppare e sostenere programmi di formazione, aventi una componente regionale, nazionale o internazionale, al fine di attrarre talenti internazionali e aumentare le proprie capacità di ricerca e innovazione.

I progetti selezionati consentiranno la diffusione delle migliori pratiche delle azioni Marie Skłodowska-Curie e promuoveranno una formazione, una supervisione e uno sviluppo di carriera di alta qualità a vantaggio di ricercatori di eccellenza che svolgono attività di ricerca in un ampio ventaglio di discipline.

Consentono inoltre ai ricercatori che beneficiano del finanziamento di espandere le loro reti, di condividere conoscenze per svolgere attività di ricerca all’avanguardia e di sviluppare creatività e imprenditorialità. L’apprendimento lungo tutto l’arco della vita è una delle priorità dell’Anno europeo delle competenze 2023, volto ad aiutare le persone ad acquisire le giuste competenze per posti di lavoro di qualità.

Maggiori informazioni sull’invito e sulle modalità di candidatura sono disponibili online.
0

E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Il 7 novembre è ricorso il 155° anniversario della nascita di Marie Skłodowska-Curie, la prima persona e l’unica donna ad aver ricevuto due volte il premio Nobel. La Commissione europea ha colto l’occasione per celebrare la curiosità scientifica e i risultati che l’hanno contraddistinta lanciando diverse iniziative volte a rafforzare i legami tra il mondo della scienza e dell’istruzione.

Lo rende noto il sito della Rappresentanza italiana della Commissione europea.
Attraverso le iniziative “Science is Wonderful!” e “Ricercatori nelle scuole” (recentemente lanciata), entrambe finanziate dalle “Azioni Marie Skłodowska-Curie” (MSCA) della Commissione, gli insegnanti e gli alunni di tutta Europa potranno scoprire le meraviglie e il valore della scienza interagendo con ricercatori e innovatori di spicco.

Quest’anno, “Science is Wonderful!” offrirà anche agli insegnanti un’opportunità unica di collaborare con i principali ricercatori MSCA in tutta l’UE per creare insieme nuove risorse di apprendimento. Le iscrizioni sono aperte alle scuole e ai ricercatori MSCA fino al 1° dicembre 2022.

Nel marzo 2023, “Science is Wonderful!” ospiterà una fiera scientifica a Bruxelles, invitando 100 ricercatori provenienti da tutta Europa a presentare le proprie ricerche attraverso presentazioni, esperimenti pratici, giochi e quiz e offrendo agli studenti la possibilità di apprendere e di porre domande.

Nei prossimi due anni, l’iniziativa “Ricercatori nelle scuole” consentirà a 2.400 scuole primarie e secondarie e a 225.000 studenti in molti paesi di scoprire il lavoro dei ricercatori attraverso attività pratiche e divertenti, come le visite ai laboratori, e altro ancora. Grazie alla possibilità di lavorare a stretto contatto con i ricercatori, gli studenti sperimenteranno direttamente l’importanza pratica della ricerca e avranno diverse opportunità di sperimentare le meraviglie della scienza.

Maggiori informazioni su “Science is Wonderful!” e “Ricercatori nelle scuole” .
0