E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Il programma URBACT IV è stato ufficialmente adottato dalla Commissione Europea il 19 settembre 2022.Lo reende noto il. sito della DG Politica Regionale dell’Unione europea.

Questo programma di cooperazione territoriale europea sosterrà le città nell’affrontare le transizioni verde, giusta e digitale, attraverso attività di creazione di reti, capacità e conoscenza. Lo scopo è promuovere lo sviluppo sostenibile integrato nelle città, migliorare le politiche cittadine e migliorare l’efficacia della politica di coesione nelle città.

Il programma URBACT IV sosterrà anche le reti transnazionali per migliorare la capacità delle città europee di:

co-progettare e attuare piani d’azione integrati legati alle sfide comuni dello sviluppo urbano sostenibile;

adattare e riutilizzare le buone pratiche urbane consolidate;

progettare piani di investimento per replicare elementi di Azioni Innovative Urbane.

URBACT e l’ Iniziativa Urbana Europea lavoreranno in collaborazione per fornire un’offerta coerente alle parti interessate urbane e sostegno alle città per il loro sviluppo urbano integrato e sostenibile nell’ambito della politica di coesione.

Per la prima volta nel programma, i beneficiari includeranno città di 5 paesi IPA (Albania, Montenegro, Serbia, Repubblica della Macedonia del Nord, Bosnia-Erzegovina). Le specificità delle città IPA che partecipano a URBACT saranno affrontate attraverso un esercizio di analisi dei bisogni dedicato. Le città riceveranno supporto relativo alla progettazione di piani d’azione integrati per lo sviluppo urbano sostenibile e avranno l’opportunità di condividere esperienze con i colleghi dell’UE a sostegno della preparazione di questi paesi per l’adesione all’UE.

Il primo bando di URBACT IV aprirà a gennaio 2023. Le città e altre entità che desiderano entrare a far parte di una rete di pianificazione dell’azione saranno invitate a creare partenariati e inviare domande entro i tre mesi successivi.

URBACT IV offrirà anche diversi strumenti per aiutare le città, come uno strumento di ricerca partner online che le aiuterà a trovare partner per il loro progetto oa contattare persone con idee esistenti. Questa piattaforma sarà lanciata sul sito web di URBACT nel corso di ottobre.

Si può partecipare alle sessioni della Settimana europea delle regioni e delle città intitolate “Preparati per il nuovo invito URBACT per le reti di pianificazione dell’azione!” che avrà luogo l’11 ottobre 2022.

Maggiori informazioni su URBACT IV
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Il 21 settembre di ogni anno l’Unione europea celebra la Giornata europea della cooperazione (conosciuta anche come “Giornata della CE”).

“L’Europa è un mix di culture ed economie che hanno bisogno di capirsi per raggiungere il loro massimo potenziale. Per questo motivo, l’Unione Europea (UE) incoraggia la cooperazione in diversi modi. Uno di questi è attraverso i programmi di cooperazione, che stanziano oltre 10 miliardi di euro affinché le regioni lavorino insieme su sfide comuni: adattamento climatico, inclusione sociale, migrazione”, scrive il sito della DG Politica Regionale dell’Unione eeuropea. .

Con la campagna “Giornata Europea della Cooperazione” si vuole ricordare ai cittadini che molte cose buone escono quando uniamo le forze. Nelle passate edizioni, le persone hanno pedalato insieme, cantato insieme, mangiato insieme e, in generale, si sono divertiti moltissimo in compagnia in centinaia di eventi organizzati dai programmi di cooperazione dell’UE in oltre 30 paesi.

Gli eventi organizzati nell’ambito della Giornata della cooperazione includono mostre d’arte, festival sportivi, concorsi fotografici, fiere dell’artigianato, piantagione di alberi, pulizie della natura, festival gastronomici, concerti, street art, gite in bicicletta e altro ancora.

Il calendario degli eventi della Giornata della cooperazione.

Sito web della Giornata Europea della Cooperazione
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie, Platforma
La scadenza per candidarsi alla terza edizione dei PLATFORMAwards è stata posticipata al 31 luglio.

Questo evento premia l’eccellenza nel campo della cooperazione decentrata. “Le ultime settimane sono state particolarmente intense per tutti i comuni e le regioni, e le loro associazioni con numerosi eventi che si sono svolti in tutta Europa e nel mondo, tra cui le Giornate europee dello sviluppo a Bruxelles, il Congresso AIMF e la COP of Cities ad Abidjan, l’11° World Urban Forum (WUF) a Katowice, il Forum politico di alto livello delle Nazioni Unite sullo sviluppo sostenibile (HLPF) a New York”, scrive il. sitodi PLATFORMA.

Pertanto, a seguito di numerose richieste, PLATFORMA ha deciso di posticipare di 2 settimane il termine per candidarsi ai PLATFORMAwards.

I governi locali o regionali hanno ora tempo fino al 31 luglio per presentare i loro progetti e partnership online.

Quest’anno il panel internazionale di esperti e rappresentanti eletti giudicherà i progetti in base al loro contributo al raggiungimento degli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG).

Qui per tutte le informazioni sui PLATFORMAwards sul sito dedicato.

Scarica il “Regolamento & termini”, il “Modulo di domanda” e il Volantino.

0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Un webinar online, recentemente organizzato congiuntamente dalla DG REGIO e da Interact ha esplorato le misure di cooperazione pianificate dall’UE oltre i confini regionali, nonché le strategie macroregionali dell’UE e le strategie per i bacini marittimi.

Lo rende noto un comunicato stampa sul sito della DG Politica Regionale della Commissione europea.

L’obiettivo dell’incontro era riunire rappresentanti dei programmi principali dei fondi della politica di coesione Autorità di gestione, programmi del Fondo europeo per gli affari marittimi, la pesca e l’acquacoltura (EMFAF), i programmi dello strumento di assistenza preadesione (IPA III), vicinato, cooperazione allo sviluppo e internazionale I programmi dello strumento (NDCI), nonché i programmi Interreg e le strategie macroregionali dell’UE e gli attuatori delle strategie per i bacini marittimi per:

contribuire a integrare la cooperazione nei programmi di finanziamento;

discutere apertamente l’attuazione pratica e l’inclusione delle strategie macroregionali e dei bacini marittimi dell’UE.

Dato l’enorme esercizio di coordinamento richiesto anche dalla Commissione, diversi servizi (DG REGIO, GROW, MARE, EMPL, NEAR) si sono uniti per garantire la cooperazione interna per il processo di incorporamento.

Il webinar ha mostrato che:

incorporare la cooperazione (che significa sia azioni di cooperazione che strategie macroregionali dell’UE/strategie per i bacini marittimi) nei programmi di finanziamento migliora l’efficienza, l’impatto e i benefici

è possibile attuare la cooperazione di incorporamento, ispirandosi alle migliori pratiche e alle iniziative consolidate disponibili su Cooperationactions.eu

il processo di cooperazione all’inclusione coinvolge diversi servizi della Commissione Europea, autorità di finanziamento, istituzioni e parti interessate (all’interno e all’esterno dell’UE) ed è uno sforzo congiunto

La sintesi degli interventi, delle discussioni e delle presentazioni è disponibile sul sito web di Interact.

Integrazione delle azioni di cooperazione all’interno dell’IJG

Integrazione delle strategie macroregionali dell’UE e delle strategie per i bacini marittimi
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Il programma Interreg Europe recentemente adottato sostiene tale cooperazione interregionale fungendo da piattaforma di apprendimento delle politiche. Con un contributo dell’UE di oltre 379 milioni di euro e un budget totale di oltre 477 milioni di euro, Interreg Europe aiuterà i governi locali, regionali e nazionali in tutta Europa a sviluppare e fornire politiche migliori su qualsiasi argomento nell’ambito dell’agenda della politica di coesione per il periodo 2021-2027, creare un ambiente e opportunità per condividere soluzioni ai problemi di sviluppo regionale e sostenere lo scambio di buone pratiche. Lo rende noto il sito della DG Politica Regionale della Commissione europea.

Oltre a ciò, la cooperazione può essere sostenuta anche su questioni direttamente connesse all’attuazione di strumenti politici come aiuti di Stato, appalti pubblici, strumenti territoriali, strumenti finanziari e valutazione delle politiche pubbliche.

Il primo bando è già stato lanciato a maggio 2022 e ha ricevuto 134 domande di progetto, attualmente in fase di valutazione. I primi progetti dovranno essere approvati entro la fine del 2022 per passare alla fase di attuazione il prima possibile nel 2023.

Programma di Interreg Europe, video sull’adozione

Il programma Interreg Europa per il periodo di programmazione 2021-2027 è stato adottato il 5 luglio 2022 e fa parte della sezione di cooperazione interregionale della cooperazione territoriale europea (sezione Interreg C), che sostiene la cooperazione interregionale per rafforzare l’efficacia della politica di coesione.

Tutti i documenti ufficiali sono disponibili sul sito web del programma
.
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Fino al 22 agosto, studenti universitari e giovani laureati dei dieci paesi EUSAIR (tra i quali l’Italia) possono partecipare al concorso EUSAIR Academy Youth inviando la loro risposta alla domanda: “Come possono i giovani contribuire (meglio) a EUSAIR?”.Lo rende noto il sito della DG Politica Regionale della Commissione europea.

L’attività, finanziata dalla Commissione Europea, mira a coinvolgere e stimolare la partecipazione dei giovani alle attività dell’UE sviluppando la loro comprensione e consapevolezza del processo decisionale dell’UE, con un focus specifico su EUSAIR, Strategia dell’Unione Europea per l’Adriatico e Regione Ionica.

Studenti e giovani laureati interessati (provenienti da Albania, Bosnia ed Erzegovina, Croazia, Montenegro, Grecia, Italia, Macedonia del Nord, San Marino, Serbia e Slovenia) possono presentare le loro idee sotto forma di un position paper, una proposta di progetto, un sondaggio, un rappresentazione audiovisiva, una raccolta di foto, storie, bobine e tik tok.

Per i vincitori, premi saranno uno per provincia, incluso un viaggio a Bruxelles in ottobre per saperne di più sulla capitale europea e sulle istituzioni europee.

MAGGIORI INFORMAZIONI

Concorso giovanile EUSAIR

Strategia dell’UE per la regione adriatica e ionica
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Tecnologie innovative e infrastrutture di supporto nel campo delle energie rinnovabili – idrogeno verde, gas rinnovabile, biomassa, recupero dei rifiuti, ecc. saranno al centro del 4° evento dei portatori di interessi DanuP-2-Gas, che si svolgerà il 13 luglio.

Lo rende noto il sito della DG Politica Regionale della Commissione europea.

I relatori provengono da società di servizi energetici, ONG, società del gas, centri energetici e altri dalla Bulgaria e dall’UE.

L’evento si svolgerà in un formato ibrido: online sulla piattaforma Zoom e in loco a Sofia. La partecipazione è gratuita.

Tutti i partecipanti (partecipando personalmente o virtualmente) devono registrarsi tramite il modulo di registrazione onlineù.

Le iscrizioni per la partecipazione online saranno accettate entro il 12 luglio 2022, ore 12

L’AGENDA DEI LAVORI
0

E-News, cooperazione, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie


Il sito della DG Politica Regionale della Commissione europea informa della nuova edizione 2022 delle “Storie di Cooperazione Europea”! Quest’anno la pubblicazione è dedicata ai giovani e al loro coinvolgimento nei programmi e progetti Interreg!

Il 2022 è l’Anno Europeo della Gioventù ed è quindi il momentoper seguire l’andamento del Manifesto for Youth by Youth to Shape the European Territorial Cooperation, pubblicato dalla Commissione Europea in occasione del 30° anniversario di Interreg.

I giovani hanno elaborato 12 raccomandazioni per migliorare concretamente la loro partecipazione a tutti i livelli decisionali. Negli ultimi due anni, la DG REGIO ha fatto del suo meglio per attuare di pari passo con i programmi Interreg e le strategie macroregionali quanto richiesto dai giovani e questo lavoro continua.

Questa edizione delle “Storie di cooperazione europea” illustra buoni esempi di progetti Interreg che affrontano le priorità dei giovani.

Scarica la pubblicazione Storie di cooperazione: giovani che costruiscono insieme un’Europa migliore
0

PREVIOUS POSTSPage 1 of 13NO NEW POSTS