E-News, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Nel 2021, la dotazione totale del bilancio pubblico per la ricerca e lo sviluppo (GBARD) nell’UE è stata di 109.250 milioni di euro, pari allo 0,8% del PIL. Si tratta di un aumento del 6% rispetto al 2020 (102 791 milioni di euro) e del 35% rispetto al 2011 (81 139 milioni di euro).

Queste informazioni provengono dai dati sugli stanziamenti di bilancio del governo per la R&S pubblicati il 3 agosto da Eurostat, l’ufficio statistiche dell’Unione europea. L’articolo presenta una manciata di risultati dal più dettagliato articolo Statistics Explained.

Le statistiche su GBARD forniscono una panoramica delle priorità che i governi attribuiscono alle diverse attività di finanziamento pubblico di R&S e sono collegate a questioni politiche mediante una classificazione per “obiettivi” o “obiettivi” (NABS 2007).

Nel 2021, gli stanziamenti di bilancio del governo per la ricerca e lo sviluppo a livello dell’UE si sono attestati a 244 euro a persona, con un aumento del 33% rispetto al 2011 (184 euro a persona). Gli stanziamenti più elevati sono stati registrati in Lussemburgo (689 euro a persona), seguito a distanza da Danimarca (530 euro) e Germania (471 euro).

D’altra parte, i paesi dell’UE con gli stanziamenti di bilancio pro capite più bassi per la R&S sono stati Romania (19 € a persona), Bulgaria (24 €), Lettonia (45 €) e Ungheria (60 €).

Nell’ultimo decennio, i maggiori aumenti percentuali degli stanziamenti di bilancio del governo per la R&S in € pro capite sono stati registrati in Lettonia (da € 14 nel 2011 a € 45 nel 2021), Grecia (da € 58 a € 152) e Ungheria (da € da 30 a 60 euro). Al contrario, questi stanziamenti sono diminuiti in Spagna (da 155 € nel 2011 a 152 € nel 2021).

La ricerca e lo sviluppo è fondamentale per molte politiche a livello europeo e nazionale che mirano ad aumentare la competitività delle economie dell’UE e il benessere dei suoi cittadini. La ricerca e lo sviluppo è stata proposta come tema trainante negli orientamenti politici per la prossima Commissione europea dal 2019 al 2024.

Spiegazione dell’articolo Eurostat sulle statistiche sugli stanziamenti di bilancio del governo per la ricerca e lo sviluppo (GBARD)

Sezione Eurostat dedicata a scienza, tecnologia e innovazione

Database Eurostat sugli stanziamenti di bilancio del governo
0

E-News, cplre, In Evidenza, Ultime Notizie, Notizie
Il Congresso dei poteri locali e regionali del Consiglio d’Europa è alla ricerca di consulenti internazionali per rafforzare le sue attività di sviluppo delle capacità, contribuire allo sviluppo di politiche e/o quadri giuridici e altri compiti, nel quadro delle sue attività statutarie e di cooperazione finalizzato a migliorare la qualità della democrazia locale e regionale negli Stati membri e nelle regioni limitrofe.

Il Congresso ricerca consulenti nei seguenti ambiti di intervento, in entrambe le lingue ufficiali (inglese e francese): Decentramento e dialogo tra livello centrale e locale; Governo aperto, partecipazione dei cittadini e prevenzione della corruzione; Ruoli, poteri e responsabilità degli eletti locali; Innovazioni democratiche e processi deliberativi; Diritti umani a livello locale e gestione delle migrazioni; Parità di genere e mainstreaming; Ringiovanire la politica e l’impegno dei giovani nella vita civile; Politiche ambientali e interazione urbano-rurale; Decentramento finanziario e appalti pubblici trasparenti; E-governance, digitalizzazione e intelligenza artificiale; Monitoraggio della Carta Europea delle Autonomie Locali; Osservazione delle elezioni locali e regionali.

Il Congresso sta organizzando la gara pubblica internazionale, con l’obiettivo di costituire un pool di consulenti internazionali attraverso un apposito contratto quadro, avvalendosi dei consulenti selezionati dal pool in base alle esigenze.

Il presente bando è pubblicato tramite la piattaforma di e-procurement del Consiglio d’Europa, se si desiderano maggiori informazioni e/o partecipare alla procedura segui il seguente link: Candidati qui

0