L’Europa dei ponti, non dei muri!

Credo che l'Europa debba cambiare nel premiare di più il lavoro, l'impresa, la crescita, gli investimenti pubblici, venendo da anni in cui l'austerity e il rigore hanno prodotto più persone che stanno peggio. Questo inevitabilmente ha fatto crescere un sentimento antieuropeo che fa leva su nazionalismi e populismi che credevamo di aver sconfitto per sempre. Un'Europa quindi che deve tornare a essere più dei ponti e meno dei muri, ma che deve guardare in faccia i problemi di oggi. Sono le parole di Stefano Bonaccini, Presidente dell'AICCRE e della Regione Emilia-Romagna, diventato il nuovo Presidente del Ccre (Consiglio dei Comuni e delle Regioni d'Europa). Bonaccini spiega che l'Europa può essere una grande opportunità.

GUARDA LA VIDEO-INTERVISTA RILASCIATA A "LA PRESSE" IL 15 DICEMBRE