Conferenza Roma, Boldrini: si ritorni a spirito Padri fondatori Europa

“Oggi più che mai l’Europa ha bisogno di una spinta ideale e di passione civile. Innanzitutto per restituire fiducia ai giovani, facendo capire loro quali e quanto ampie siano le prospettive e le opportunità offerte dall’Europa, ma anche per affrontare tutti insieme, forti di un intenso legame culturale e di una medesima visione ideale, le molte difficile sfide che ci attendono”, lo ha espresso la Presidente della Camera dei deputati Laura Boldrini in un messaggio inviato ai partecipanti alla “Conferenza Europea sulla cittadinanza e il gemellaggio” che si sta svolgendo a Roma in questi giorni( 15 e 16 dicembre), organizzata dal CCRE. In questo senso, “va ripreso il progetto unitario dei padri fondatori dell’Europa che non si basava solo su una visione di mercato ma in una condivisa eredità storica ed in un sistema di valori incardinato sulla centralità della persona umana”. Il senso di comunanza e di cittadinanza, continua la Boldrini “può essere concretamente rafforzato dalle iniziative degli enti amministrativi ed associativi locali che, grazie al fatto di essere i più vicini ai cittadini, possono svolgere una efficace promozione di una cittadinanza attiva e consapevole. L’esperienza dei gemellaggi “è molto significativa perché, alimentando la circolazione delle idee, lo scambio delle esperienze e la conoscenza di diverse culture e tradizioni tra i cittadini degli Stati membri dell’Unione europea, li fa sentire protagonisti del progetto europeo che oggi riunisce oltre cinquecento milioni di persone”.