Bio-industrie: invito a presentare proposte

È stato pubblicato sulla Gazzetta ufficiale comunitaria un invito a presentare proposte e attività correlate nell’ambito del programma di lavoro 2017 del partenariato pubblico-privato per le bioindustrie. Si sollecitano proposte per il seguente invito: H2020-BBI-JTI-2017.  Il piano di lavoro, comprese le scadenze e i bilanci delle attività, è disponibile tramite il portale web dei partecipanti (http://ec.europa.eu/research/participants/portal) unitamente alle informazioni sulle modalità dell’invito e attività correlate e alle indicazioni sulle modalità per la presentazione delle proposte. 

 

Salute: III programma d’azione. Invito a presentare proposte

La Commissione europea ha bandito un invito a presentare le candidature per «Salute — 2017» nell’ambito del terzo programma d’azione dell’Unione in materia di salute (2014-2020). Quest’invito consta delle seguenti parti: un invito a presentare proposte per l’aggiudicazione di un contributo finanziario ad azioni specifiche sotto forma di sovvenzioni di progetti; un invito a presentare proposte per l’aggiudicazione di un contributo finanziario al funzionamento di organismi non governativi (sovvenzioni di funzionamento). I termini per la presentazione online delle proposte sono i seguenti: 15 giugno 2017. Tutte le informazioni, sono disponibili sul sito web dell’Agenzia esecutiva per i consumatori, la salute, l’agricoltura e la sicurezza alimentare (Chafea) al seguente indirizzo: http://ec.europa.eu/chafea/

 

Programma Erasmus+: sostegno alle riforme delle politiche

Il presente invito a presentare proposte offre sostegno a progetti di cooperazione transnazionale nei settori dell’istruzione, della formazione e della gioventù. L’invito comprende due lotti, uno per l’istruzione e la formazione (Lotto 1), l’altro per la gioventù (Lotto 2), che hanno come scopo: la divulgazione e/o l’incremento di buone prassi sull’apprendimento inclusivo avviate in particolare a livello locale. Nel contesto del presente invito, con il termine incremento si intende la replicazione di buone prassi su più ampia scala/il loro trasferimento in un contesto diverso o la loro attuazione a un livello più elevato/sistemico; lo sviluppo e l’attuazione di metodi e pratiche innovativi per promuovere l’istruzione inclusiva e/o iniziative destinate ai giovani in specifici contesti. I proponenti ammissibili sono le organizzazioni pubbliche e private attive nel settore dell’istruzione, della formazione e della gioventù o in altri settori socioeconomici che svolgono attività transettoriali (per esempio, centri di riconoscimento, camere di commercio, organizzazioni professionali, associazioni della società civile, associazioni sportive e culturali, ecc.) nelle aree interessate dalla dichiarazione di Parigi (dichiarazione sulla promozione della cittadinanza e dei valori comuni di libertà, tolleranza e non discriminazione attraverso l’istruzione). Tutte le informazioni relative all’invito a presentare proposte sono disponibili sul seguente sito Internet: https://eacea.ec.europa.eu/erasmus-plus/funding_en  Recapito e-mail:  EACEA-Policy-Support@ec.europa.eu

 

 

Volontari dell’Unione: assistenza tecnica alle organizzazioni

L’obiettivo del presente invito è rafforzare le capacità delle organizzazioni di invio e d’accoglienza intenzionate a partecipare all’iniziativa Volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario e garantire la conformità alle norme e alle procedure relative ai candidati volontari e ai volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario al fine di richiedere la certificazione necessaria per la mobilitazione dei volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario.  La disponibilità di bilancio complessiva destinata al cofinanziamento dei progetti è stimata pari a 7 607 000 EUR. L’importo massimo della sovvenzione è di 700 000 EUR. L’importo di ogni sovvenzione è compreso tra 100 000 EUR e 700 000 EUR. L’Agenzia prevede di finanziare 22 proposte.  Le domande di sovvenzione devono essere redatte in una delle lingue ufficiali dell’UE, utilizzando il modulo elettronico (eForm) appositamente predisposto a tale scopo.  Le candidature devono rispettare le disposizioni di cui alle pertinenti linee guida ed essere presentate utilizzando il modulo elettronico predisposto e contenere tutti gli allegati richiesti. I suddetti documenti sono reperibili al seguente indirizzo Internet: https://eacea.ec.europa.eu/eu-aid-volunteers/funding_en

Volontari dell’Unione: progetti a sostegno dell’aiuto umanitario nei paesi terzi

Il presente invito ha come obiettivo il finanziamento di progetti che comportano la mobilitazione di Volontari dell’Unione europea per l’aiuto umanitario. Tali progetti contribuiranno a rafforzare la capacità dell’Unione di fornire aiuti umanitari in base alle esigenze, volti a rafforzare la capacità e la resilienza delle comunità vulnerabili e colpite da catastrofi in paesi terzi, concentrandosi sulla preparazione in caso di tali eventi, sulla riduzione del relativo rischio e sul miglioramento del collegamento tra le attività di soccorso, riabilitazione e sviluppo. Inoltre, tali progetti possono altresì rafforzare le capacità di attuazione delle organizzazioni di invio e di accoglienza che partecipano o intendono partecipare all’iniziativa Volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario, anche nell’ambito di strumenti e metodi di allarme rapido in relazione a catastrofi. Tutti i candidati che presentano proposte nell’ambito del presente invito e operano in qualità di organizzazioni di invio o di accoglienza devono essere certificati ai sensi dell’iniziativa Volontari dell’Unione per l’aiuto umanitario. Clicca qui per maggiori informazioni in merito al meccanismo di certificazione 

Leggi tutto “Volontari dell’Unione: progetti a sostegno dell’aiuto umanitario nei paesi terzi”